La fontana di Còrnura fa parte dell’elenco dei beni culturali di interesse locale ed è stata costruita presumibilmente fra la seconda metà del Settecento e la prima dell’Ottocento

Indirizzo

Bosco di Pianea, 6874 Castel SanPietro

1.Storia

La si può raggiungere da Obino o risalendo il sentiero che parte dal ponte di Castello. È costituita da un locale che funge da cisterna e dal lavatoio. È alimentata da acqua sotterranea che purtroppo, negli ultimi anni è diminuita notevolmente.
Benché discosta dal nucleo era sicuramente utilizzata come lavatoio dalle famiglie della frazione. E’ probabile che in altri luoghi più vicini alla frazione di Obino non si trovasse acqua a sufficienza da sfruttare.
Questa e altre fontane del paese ebbero grande importanza per decenni e secoli, fino all’avvento dell’impianto di acqua potabile che, nel 1908, portò dalla Valle della Crotta (14 chilometri di canalizzazioni) l’acqua nelle case del paese.

2.Architettura

E’ costruita da un locale che funge da cisterna e dal lavatorio.
Castello Informa Nr.16 – Giorgio Cereghetti

3.Sapevate che?

Al giorno d’oggi ci rendiamo conto dell’importanza dell’acqua solo quando ci manca. Un tempo le cose erano ben diverse: l’acqua bisognava andare a prenderla fuori di casa. Bere, lavarsi, fare il bucato, cucinare, abbeverare il bestiame: tutto era più complicato. Fondamentali per la vita delle nostre famiglie, sia in campagna, sia in città erano quindi fontane, lavatoi ed abbeveratoi: solo verso gli inizi del secolo scorso tutti i ticinesi potevano ricevere comodamente l’acqua entro le loro case. Questo aspetto del passato, a ben vedere, non presentava solo aspetti negativi: pensiamo solo alla funzione sociale e comunitaria di queste struttu¬re, veri e propri punti di incontro, di ristoro, di chiacchiere, di pettegolezzi.